Responsabile UOS di "Chirurgia dell'arto superiore e dell'arto inferiore" del Policlinico Universitario Campus-Biomedico
"Presidente Faculty Innovazione Tecnologica della SIA"; "Membro comitato Arto superiore ISAKOS"; " Delegato Nazionale SIA per l'ESSKA"
LE LESIONI DELLA CUFFIA DEI ROTATORI
Ridare forza alla tua spalla
In questa sezione il Dottor Franceschi indica come affrontare le lesioni della cuffia dei rotatori della spalla.

     Diminuire il dolore, recuperare il movimento

     Il sistema di ancoraggio della spalla

     La valutazione del tuo problema

     Liberarsi del dolore

     Ritorno all'attività fisica

     Recupero della forza con l’esercizio

     Capire l’intervento chirurgico

     Dopo la chirurgia

     Per mantenere la forza

     Tornare in azione



DIMINUIRE IL DOLORE, RECUPERARE IL MOVIMENTO
“Oooh, la mia spalla mi fa veramente male. Che cosa ho fatto di sbagliato? Da dove viene questo dolore? La mia spalla tornerà mai apposto?”.

La tua cuffia dei rotatori potrebbe essere lesionata, ma può guarire. La cuffia dei rotatori è un insieme di forti muscoli e tendini. Questi muscoli e tendini tengono uniti il tuo arto superiore alla spalla. La tua cuffia dei rotatori ti aiuta a spingere, tirare e sollevare. Senza di lei la tua spalla sarebbe quasi inutilizzabile. Questa pagina ti aiuterà a capire le lesioni della cuffia dei rotatori e il loro trattamento.
PERCHÉ LA TUA SPALLA TI FA MALE

La tua spalla ti fa male perché i tendini della cuffia dei rotatori sono rovinati o lesionati. Le cause possono essere molte. Forse sei caduto sulla spalla o perché l’hai usata eccessivamente. Forse hai fatti troppi lanci. O perché hai ruotato troppo la spalla durante l’esercizio fisico. Anche il lavoro manuale o pulire una finestra può dare dolore. E più vecchio diventi più deboli diventano i tuoi muscoli e i tendini: questo significa che sono facilmente lesionabili.

COME FAR GUARIRE LA TUA SPALLA

Cosa può fare il tuo dottore per fermare il tuo dolore e per riportare la tua spalla alla normalità?
Per prima cosa bisogna valutare la tua condizione. Tu e il tuo medico discuterete insieme su come bloccare il dolore e su come far guarire la spalla. A secondo della tua lesione il tuo trattamento potrebbe richiedere una terapia farmacologia, un intervento chirurgico o entrambi.
In ogni caso sono necessari esercizi fisici e imparare a muovere correttamente l’arto, per la tua riabilitazione.

Sistema di ancoraggio della spalla.
I muscoli e tendini della cuffia dei rotatori aiutano a mantenere stabile e a muovere la spalla.
Valutazione del danno.
Il tuo ortopedico visiterà la tua spalla e potrà richiederti radiografie o altri test per decidere il migliore trattamento.
IL TUO DOLORE DISTURBA LE TUA ATTIVITÀ QUOTIDIANE ?

Una rottura della cuffia dei rotatori può rendere le tue attività quotidiane dolorose. Hai dolore alla spalla quando effettui i movimenti illustrati nella figura oppure quando li hai terminati? Ti fa male troppo quando fai queste cose? Assicurati di riferire al tuo dottore riguardo ogni dolore, ogni disturbo.

Per diminuire il dolore

Se la tua lesione della cuffia non è severa, il trattamento non chirurgico sarà sufficiente per la guarigione. Questi trattamenti possono ridurre il tuo dolore, essi includono: riposo, terapia fisica, e farmaci.

Muoviti

Appena la tua spalla migliora, la tua riabilitazione includerà un programma di esercizi. Questo programma sarà controllato dal tuo dottore o dal tuo fisioterapista.

Trattamento chirurgico

Se la tua cuffia èn severamente danneggiata, potresti aver bisogno di un’operazione chirurgica. Gli esercizi e la terapia medica potranno esser parte integrante del trattamento prima e dopo l’operazione.

Rafforzamento muscolare

Aver cura della tua spalla dopo la guarigione può aiutare futuri problemi. Impara a muovere con attenzione la tua spalla e fai esercizi per irrobustire la tua spalla e aumentarne la sua flessibilità.



IL SISTEMA DI ANCORAGGIO DELLA SPALLA
Tu potresti non aver mai fatto caso a come funziona la tua spalla finchè la tua cuffia dei rotatori non ha cominciato a lesionarsi. Solo ora tu realizzi cosa permette di fare una cuffia dei rotatori sana. Infatti con una robusta cuffia dei rotatori la tua cuffia possiede grande motilità, invece quando essa è danneggiata, anche i movimenti più semplici diventano dolorosi.
1 - La Cuffia dei Rotatori è costituita da muscoli e tendini che uniscono il braccio superiore alla spalla. I tendini uniscono i muscoli all'osso.

2 - L'Acromion è la parte superiore della scapola.

3 - La Borsa è una sacca lubrificante. Aiuta i tendini della Cuffia dei Rotatori a scorrere sotto l'Acromion.

4 - L'Omero è l'osso del braccio superiore.

5 - La Glenoide è una cavità della spalla.

6 - Il Deltoide è un muscolo che ricopre la spalla.
QUANDO LA TUA CUFFIA È SANA

La cuffia dei rotatori sana conferisce alla tua spalla forza, flessibilità e controllo. I muscoli e i tendini della cuffia dei rotatori assicurano l’osso superiore del braccio (omero) alla spalla (glenoide). La tua cuffia dei rotatori collabora con il grosso muscolo che copre tutta la spalla nei suoi movimenti.

QUANDO LA TUA CUFFIA NON CE LA FA PIÙ

Il dolore ti avvisa che qualcosa nella tua spalla non sta funzionando. Adesso che sai che si tratta di un problema della cuffia dei rotatori, potresti domandare a cosa sia dovuto. I tendini della cuffia dei rotatori possono lesionarsi od infiammarsi (tendiniti) in molti modi. Questi includono un uso eccessivo, un conflitto tra l’osso e i tendini (impingement), depositi calcifici (calcificazioni) e strappi (lesioni). Ognune di queste condizioni può rendere la tua spalla, debole, dolorosa e instabile.

TENDINITE DA USO ECCESSIVO

Movimenti della spalla duranti attività fisiche quali il golf, lanci, trasporto di pesi possono causare un danno ripetitivo alla cuffia dei rotatori. Questo può portare ad un’irritazione o ecchimosi. Tutto questo può portare ad una spalla dolorosa e ad una debolezza dell’articolazione.

TENDINITE DA CONFLITTO

L’acromion può irritare la cuffia dei rotatori quando lo spazio tra i due è ridotto. Questo può avvenire quando la cuffia è debole, quando la borsa è rigonfia, o quando l’acromion è troppo angolato verso il basso.

TENDINITE DA CALCIFICAZIONI

L’infiammazione può portare a depositi di calcio all’interno della cuffia dei rotatori. Questo può dare dolore e perdita della forza della spalla e dei suoi movimenti.

LESIONI

Tendinite gravi possono portare ad una rottura parziale o completa della cuffia dei rotatori. Questo può portare ad una spalla dolorosa e alla perdita dei normali movimenti della spalla.



LA VALUTAZIONE DEL TUO PROBLEMA
Prima di trattare il problema della tua cuffia dei rotatori, il tuo ortopedico deve valutare il danno. Questo significa conoscere la tua storia clinica e le tue attività quotidiane. Un esame obiettivo della spalla ed alcuni test aiutano ad individuare la causa e il tipo di lesione. Fatto ciò, tu e il tuo ortopedico potrete discutere sul miglior trattamento per te.
LA TUA ANAMNESI

Per capire meglio il tuo problema , il tuo medico potrebbe farti molte domande. Dove hai dolore? Quando senti dolore? Quanto disturba le tue attività? Che tipo di sport o lavoro fai? Lui o lei potrebbe chiederti di eventuali problemi di salute che hai avuto. Potrebbe chiederti di eventuali patologie familiari che potrebbero influenzare il tuo trattamento.

L’ESAME OBIETTIVO DELLA TUA SPALLA

Per trovare la sede del danno, il tuo medico visiterà la tua spalla e potrebbe cercare segni di debolezza, scrosci , ecc. Movimenti attivi o contro resistenza aiutano a mostrare la forza, la stabilità e la flessibilità della tua spalla.

Con il “test del pollice verso”

il tuo braccio è messo come se dovessi rovesciare una lattina di coca-cola. Se senti dolore quando cerchi di alzarlo contro la resistenza del medico, potresti avere un’irritazione della cuffia dei rotatori.

Radiografie ed altre immagini diagnostiche

Il tuo medico potebbe capire di più riguardo la la tua lesione utilizzando test diagnostici. Di solito vengono utilizzate: radiografie, artrografie o risonanza magnetica nucleare (RMN). Possono essere richiesti altri test come l’ecografia.
Radiografie
Le immagini delle ossa possono mostrare osso esuberante, fratture o lussazione della tua spalla.
Arteriografia
Un liquido viene iniettato nell’articolazione per delimitare la cuffia dei rotatori. Se la cuffia è rotta, il liquido uscirà al di fuori della cuffia. Questo può mostrare questo tipo di test.
Risonanza Magnetica Nucleare
Sezioni trasversali forniscono una visione della cuffia dei rotatori. Queste includono, infiammazioni, rotture, e depositi calcifici.


LIBERARSI DEL DOLORE
La cura del tuo problema comincerà di solito con un trattamento non chirurgico, a partire dal riposo fino all’iniezione di farmaci antidolorifici. Il tuo medico ti dirà la frequenza di questi trattamenti. Se le terapie diminuiscono il dolore, comincerei un programma di fisioterapia per ridare la forza alla tua spalla. Se il dolore non passa, tu e il tuo medico potrete decidere di fare un intervento chirurgico.
RIPOSO

Fai riposare la spalla mantendola immobilizzata. Potresti aver bisogno di un tutore. Quando sei seduto o sdraiato, prova a tenere un cuscino sotto il braccio e il fianco. Poichè la totale inattività può causare la rigidità delle articolazioni, è utile fare un pò di stretching leggero.

FARMACI

Per far diminuire il dolore e l’infiammazione il tuo medico può suggerirti di prendere un anti-infiammatorio per via orale come l’aspirina o l’ibuprofene. Il tuo medico di dirà come prenderli.

CALDO E FREDDO

La borsa del ghiaccio aiuta a ridurre l’infiammazione e il dolore. Usa una borsa del ghiaccio, un asciugamano con dei cubetti di ghiaccio all’interno per 15-20 minuti alla volta. Alternare caldo/freddo può calmare il dolore. Prova con docce calde, borsa termica che usano un caldo umido. Ma non usare una fonte di calore per più di 20 minuti alla volta.

ULTRASUONI

Queste leggere onde acustiche riscaldano il tessuto sottocutaneo della tua spalla. Questo migliora la vascolarizzazione e riduce il dolore della spalla. Per ridurre ulteriormente il gonfiore, può essere usata una crema al cortisone.

STIMOLAZIONE ELETTRICA

La stimolazione elettrica dei muscoli e dei nervi può far diminuire un dolore ed un’infiammazione costante. Metodi come la stimolazione nervosa interferenziale usano impulsi elettrici per bloccare gli impulsi dolorosi che partono dalla tua spalla.

INFILTRAZIONI

Se il tuo è un dolore severo, il tuo medico può iniettarti del cortisone nella spalla infiammata. Questo aiuta a far diminuire il dolore e l’infiammazione.
Anestetici possono essere usati per controllare meglio il dolore.



RITORNO ALL’ATTIVITA’ FISICA
Sia che tu abbia fatto o meno l’intervento chirurgico, il tuo recupero dipende da come verrà recuperata la funzione della tua spalla. Per riottenere e mantenere flessibilità e forza, avrai bisogno di far esercitare i muscoli della tua cuffia dei rotatori durante la convalescenza e nel futuro. Il tuo dottore o il tuo fisioterapista ti spiegherà quali esercizi dovrai fare. Ti verrà inoltre detto quante volte farli e come portare i pesi.

Ecco qualche esercizio per riottenere la tua flessibilità con lo stretching.
GRATTARSI LA SCHIENA

  1. Mettiti in piedi. Poni il dorso della mano della spalla malata sulla parte più bassa della schiena.
  2. Con l’altra mano, getta un asciugamano sopra la spalla sana. Afferra la fine dell’asciugamano dietro la schiena con l’altra mano (quella del lato malato)
  3. Con il braccio buono, tira verso il basso l’asciugamano, in modo da far salire la mano del lato sano. Rimani ferma così per 5 secondi, quindi falla scendere dolcemente.
  4. Ripeti questo esercizio 5-10 volte.

Cerca di progredire fino a fare stretching per 10-60 secondi e portare la mano più in alto possibile.
"CAMMINATA SUL MURO"

  1. Mettiti a 20 cm circa dal muro, dal lato della spalla malata.
  2. Fai camminare le dita della mano sul muro, più in alto che puoi.
  3. Rimani così per pochi secondi, quindi scendi piano. Ripeti questo esercizio 5 volte.
  4. Vai più vicino al muro, con il braccio dritto, e ripeti l’esercizio 5 volte.

Cerca di progredire fino a fare stretching per 10-60 secondi e di avvicinarti sempre di più al muro cercando di portare il braccio parallelo al muro.
STRETCHING IN TORSIONE

  1. Porta il braccio malato sulla spalla sana. Con la mano buona spingi gentilmente il gomito del braccio malato posteriormente. Rimani così per 10 secondi. Ripeti l’esercizio per 3-5 volte.
  2. Porta il braccio malato in altro e dietro la testa. Con la mano buona spingi il gomito verso il lato sano. Ripeti l’esercizio 3-5 volte.
  3. Afferra tra di loro le dita delle mani, dietro la schiena. Tira il braccio malato verso il lato sano. Ripeti l’esercizio 3-5 volte.

Cerca di progredire fino a fare stretching per 10-60 secondi e in modo sempre più intenso.


RECUPERO DELLA FORZA CON L’ESERCIZIO
ROTAZIONE INTERNA

  1. Attacca un elastico ad un palo o ad un sostegno. Mettiti di fianco al palo o al sostegno. Afferra con la mano malata l’elastico e stai ad una distanza sufficiente affinché l’elastico sia ben teso.
  2. Tieni il braccio adeso al corpo con il gomito piegato a L. Poi tira il tuo avambraccio verso il lato sano.
  3. Ritorna lentamente alla posizione di partenza e ripetilo per 5-15 volte (1 settimana).
  4. Prova a fare questo per 2 o 3 settimane.

Metti un asciugamano
arrotolato sotto il braccio per aiutare il flusso sanguigno e per ricordarti di mantenere adeso al corpo il braccio.
TAFFY PULL

  1. Posizione una corda elastica bloccata allo stipite della tua porta e chiudi la porta. Stringi la corda con la mano dalla estremità dalla quale vuoi esercitarti e estendi la corda allontanandoti dalla porta fino a quando la tua corda è tesa.
  2. Stai di fianco alla porta. Tra il tuo braccio e il tuo gomito deve formarsi una L (90°), ruotate il vostro braccio da una parte all’altra del vostro torace.
  3. Ritornate lentamente alla posizione di partenza.
  4. Ripetetere l'esercizio per 5-15 volte.

Metti un asciugamano
arrotolato sotto il braccio per aiutare il flusso sanguigno e per ricordarti di mantenere adeso al corpo il braccio.
LE ALI

  1. Stai con le tue braccia ai fianchi,stringi con una mano un peso oppure puoi prendere due pesi con entrambe le mani. Con il tuo gomito esteso, gira le tue braccia in modo che i tuoi pollici puntino in direzione della porta.
  2. Mantieni i tuoi pollici puntati in direzione delle dita del piede, solleva le tue braccia a livello della cintola e spostate leggermente in avanti, mai più in alto delle tue spalle.
  3. Lentamente fai scendere le tue braccia.
  4. Ripetetere l'esercizio per 5-15 volte.

Usa lattine di pomodori pelati
se non hai dei pesi.


CAPIRE L’INTERVENTO CHIRURGICO
Se la tua lesione non migliora con altri trattamenti, il tuo medico può suggerirti l’intervento chirurgico. La chirurgia della cuffia dei rotatori può trattare le sindromi da conflitto, i depositi calcifici e le rotture complete. A seconda del tipo di intervento, potrai rimanere una notte intera in ospedale. Grazie alle nuove tecniche chirurgiche, molto probabilmente potrai ottenere ottimi risultati.
PRIMA DELL’INTERVENTO

Prima di andare in ospedale, il tuo medico potrebbe richiederti analisi del sague. Il tuo braccio potrebbe essere fasciato o posizionato in un tutore. Parlerai con il tuo anestesista per decidere sul tipo di anestesia cui verrai sottoposto.

RICORDATI:

Chiedi al tuo medico quanto tempo sarai fuori casa, per poterti organizzare.

Non bere e mangiare dopo mezzanotte, la notte prima dell’intervento. Il tuo stomaco deve essere vuoto quando verrai sottoposto all’anestesia.

Non prendere l’aspirina o altri anti- infiammatori la settimana prima dell’intervento, a meno che non ti venga prescritto dal tuo medico.

Assicurati un passaggio in auto, per lasciare l’ospedale.

Porta ogni radiografia o immagini (RMN,TC, ecc.) che il tuo medico ti chiede.

Mantieni un atteggiamento positivo.Sei sulla strada della guarigione.

RISCHI E COMPLICANZE

Come per altri interventi chirurgici, esistono delle complicanze:

  • Infezione
  • Lesione dei vasi o nervi
  • Rigidità o dolore ingravescente della tua spalla

Il tuo medico ti spiegherà ogni altro rischio.

OPZIONI CHIRUGICHE

Il tipo di intervento cui verrai sottoposto dipenderà dal tipo, dalle dimensioni e dalla sede della lesione. Con la chirurgia artroscopica, piccoli strumenti vengono inseriti attraverso piccole incisioni. Le riparazioni possono essere fatte tramite queste piccole incisioni. Con la chirurgia a cielo aperto, le riparazioni sono fatte tramite una singola e larga incisione. La combinazione di queste due, viene detta riparazione mini-open.

CHIRURGIA ARTROSCOPICA

Un Artroscopio (uno strumento a forma di penna con una telecamera e una fonte di luce), fornisce al tuo medico un’immagine dettagliata della tua cuffia dei rotatori. Gli permette inoltre di lavorare senza grandi incisioni. Piccoli strumenti vengono fatti passare per incisioni di larghezza pari ad 1 cm. Qeusta chirurgia viene utilizzata per liberare il movimento dei tendini o per riparare piccole rotture.

L’acromion viene limato per creare spazio tra l’osso e la cuffia. Questo aiuta a prevenire l’irritazione durante il movimento.

Il tessuto danneggiato e piccoli lembi vicino al tendine lesionato vengono rimossi. Le rotture minori vengono riparate.

CHIRURGIA A CIELO APERTO

Per riparare lesioni complete della tua cuffia dei rotatori, spesso è necessario un intervento a cielo aperto. L’incisione è più larga rispetto alle incisione della chirurgia artroscopica. La guarigione e la fisioterapia possono essere più lunghe.

Lo spazio tra l’acromion e il tendine della cuffia dei rotatori viene aumentato. Il tendine rotto viene rifinto. Quindi, viene preparata una piccola area sull’omero. Il tendine viene assicurato all’omero con suture, ancore o cambre.


DOPO LA CHIRURGIA
Nelle ore successive all’intervento il tuo medico o la tua infermiera controllerà la tua spalla. Ti potrebbe essere somministrato un leggero antidolorifico. Se il tuo intevento richiede un ricovero, starai in ospedale per non più di un giorno o due. Il tuo fisioterapista potrà lavorare con te dopo l’intervento, ma molto dipende da te.
AIUTARE LA SPALLA A GUARIRE

La tua spalla guarirà prima se seguirai il trattemento e il programma di esercizi che ti è stato prescritto. Per prima cosa userai il ghiaccio ed un tutore. Ti potrebbe essere prescritto di muovere gentilmente la spalla per prevenire la rigidità e il gonfiore. Se hai domende da fare sugli esercizi, assicurati di chiederlo al tuo medico o fisioterapista.

LA VISITA DAL MEDICO

Il tuo medico controllerà la guarigione della tua spalla e della cuffia dei rotatori. Durante le visite di controllo, il tuo medico controllerà la funzionalità e il movimento della tua spalla. Se necessario, il tuo piano terapeutico verrà cambiato per migliorare il recupero. Il numero delle visite di controllo dipenderà dal tipo di lesione e dal tuo piano terapeutico.

Chiama il tuo medico se noti:

  • dolore ingravescente
  • drenaggio di liquido dalla ferita
  • rossore
  • sanguinamento
  • febbre
  • stanchezza

Il tuo medico potrà visitarti per controllare possibili complicanze.



PER MANTENERE LA FORZA
Forse la tua spalla sta guarendo senza aver fatto un intervento chirurgico. Forse stai recuperando dopo un intervento. In ogni caso, la tua spalla comincerà a sentirsi bene nuovamente, e tu vorrai tenerla così. D’ora in avanti, dovrai pensare a come ti muoverai. Prova a non sforzare troppo la tua cuffia dei rotatori. E ricordati di esercitarti. E’ il modo migliore per mantenere la tua spalla sana e forte.
MOVIMENTI ORDINATI

Per ritornare ad una sana attività fisica quotidiana, ricordati:

  • Non tirare, trasportare oggetti pesanti mente stai guarendo.
  • Evita lunghi periodi in cui sforzi troppo la spalla (come lanciare) mentre stai guarendo
  • Mantieni una buona postura. Rimani dritto e rilassato.
  • Non leggere o guardare la TV stando appoggiato sul gomito o sulla spalla operata.
  • Non dormire sulla spalla malata.
  • Usa spesso la spalla, anche se ti fa un po' male. Una spalla rigida e inattiva, richiede più tempo per guarire.

ESERCIZI ORDINATI

Se hai intenzione di ritornare a lavoro o di tornare al tuo sport di nuovo continua a fare gli esercizi di rinforzo e di allungamento. Ti aiutaranno a prevenire la rigidità e la debolezza dei muscoli della tua spalla.
Prima di ritornare a fare sport o attività fisica, comunicalo al tuo medico o fisioterapista. Potranno mostrarti i modi migliori per evitare un nuovo infortunio della spalla



TORNARE IN AZIONE
Una volta che la tua spalla è guarita e che hai imparato a muoverti in sicurezza, potrai ricominciare la vita alla quale eri abituato. Tornare a giocare a baseball. Giocare con il gatto. Tornare a lavorare sodo. Niente ti fa sentire meglio che essere forte di nuovo.